Libera Alessandria Rotating Header Image

Giornata del ricordo delle vittime innocenti delle mafie. Il video della lettura dei 1055 nomi

Ogni anno, il 21 marzo, primo giorno di primavera, Libera celebra la Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. L’iniziativa nasce dal dolore di una mamma che ha perso il figlio nella strage di Capaci e non sente pronunciare mai il suo nome. Un dolore che diventa insopportabile se alla vittima viene negato anche il diritto di essere ricordata con il proprio nome.

Il 1° marzo 2017, con voto unanime alla Camera dei Deputati, è stata approvata la proposta di legge che istituisce e riconosce il 21 marzo quale “Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie”.

Quest’anno Libera nella nostra provincia ha promosso la lettura dei 1055 nomi delle vittime della mafia in Italia nelle scuole della provincia. Hanno aderito all’iniziativa gli alunni del Ciampini – Boccardo di Novi Ligure, del Volta e del Saluzzo Plana di Alessandria, della Casa di Carità di Ovada. Hanno partecipato anche gli ospiti della casa di reclusione di San Michele e l’associazione Ics Ets.

L’evento è stato trasmesso in diretta sul canale youtube del Ciampini Boccardo.

Passi verso il 21 marzo – 7° puntata: Rita Atria

Proseguiamo con la pubblicazione dei video che ci accompagnano verso la giornata del  21 marzo, in cui Libera celebra la Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. L’iniziativa nasce dal dolore di una mamma che ha perso il figlio nella strage di Capaci e non sente pronunciare mai il suo nome. Un dolore che diventa insopportabile se alla vittima viene negato anche il diritto di essere ricordata con il proprio nome.
Dal 1996, ogni anno, una città diversa, un lungo elenco di nomi scandisce la memoria che si fa impegno quotidiano.

Il presidio di Libera “Domenico Petruzzelli” di Novi Ligure ha deciso di avvicinarsi alla data pubblicando sui social i video realizzati in collaborazione con il “teatro della Tuta” di Arquata Scrivia lo scorso anno.
Il progetto si chiama “Assenti senza giustificazione” con testi tratti dal libro di Rosario Esposito La Rossa (Edizioni EL – Einaudi Ragazzi). Riprese effettuate presso il Teatro Civico di Gavi (AL) Con la partecipazione degli allievi dei corsi di recitazione dell’Accademia della Juta Classi del Teatro della Juta e Teatro Civico di Gavi RAFFAELLO BASIGLIO – Nicholas Green DAVIDE PIERPAOLO CHIAPUZZI – Genny Casarano CHIARA GIOVANNINI – Annalisa Durante IVAN MONESE – Giuseppe Letizia LINDA MORANDO – Prof. Ruoppolo BARBARA PICCOLI – Palmina Martinelli GIADA TRAVERSO – Rita Atria Riprese e montaggio – Enzo Ventriglia teatrodellajuta@gmail.com

Passi verso il 21 marzo – 6° puntata: Palmina Martinelli

Proseguiamo con la pubblicazione dei video che ci accompagnano verso la giornata del  21 marzo, in cui Libera celebra la Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. L’iniziativa nasce dal dolore di una mamma che ha perso il figlio nella strage di Capaci e non sente pronunciare mai il suo nome. Un dolore che diventa insopportabile se alla vittima viene negato anche il diritto di essere ricordata con il proprio nome.
Dal 1996, ogni anno, una città diversa, un lungo elenco di nomi scandisce la memoria che si fa impegno quotidiano.

Il presidio di Libera “Domenico Petruzzelli” di Novi Ligure ha deciso di avvicinarsi alla data pubblicando sui social i video realizzati in collaborazione con il “teatro della Tuta” di Arquata Scrivia lo scorso anno.
Il progetto si chiama “Assenti senza giustificazione” con testi tratti dal libro di Rosario Esposito La Rossa (Edizioni EL – Einaudi Ragazzi). Riprese effettuate presso il Teatro Civico di Gavi (AL) Con la partecipazione degli allievi dei corsi di recitazione dell’Accademia della Juta Classi del Teatro della Juta e Teatro Civico di Gavi RAFFAELLO BASIGLIO – Nicholas Green DAVIDE PIERPAOLO CHIAPUZZI – Genny Casarano CHIARA GIOVANNINI – Annalisa Durante IVAN MONESE – Giuseppe Letizia LINDA MORANDO – Prof. Ruoppolo BARBARA PICCOLI – Palmina Martinelli GIADA TRAVERSO – Rita Atria Riprese e montaggio – Enzo Ventriglia teatrodellajuta@gmail.com

Passi verso il 21 marzo – 5° puntata: Giuseppe Letizia

Proseguiamo con la pubblicazione dei video che ci accompagnano verso la giornata del  21 marzo, in cui Libera celebra la Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. L’iniziativa nasce dal dolore di una mamma che ha perso il figlio nella strage di Capaci e non sente pronunciare mai il suo nome. Un dolore che diventa insopportabile se alla vittima viene negato anche il diritto di essere ricordata con il proprio nome.
Dal 1996, ogni anno, una città diversa, un lungo elenco di nomi scandisce la memoria che si fa impegno quotidiano.

Il presidio di Libera “Domenico Petruzzelli” di Novi Ligure ha deciso di avvicinarsi alla data pubblicando sui social i video realizzati in collaborazione con il “teatro della Tuta” di Arquata Scrivia lo scorso anno.
Il progetto si chiama “Assenti senza giustificazione” con testi tratti dal libro di Rosario Esposito La Rossa (Edizioni EL – Einaudi Ragazzi). Riprese effettuate presso il Teatro Civico di Gavi (AL) Con la partecipazione degli allievi dei corsi di recitazione dell’Accademia della Juta Classi del Teatro della Juta e Teatro Civico di Gavi RAFFAELLO BASIGLIO – Nicholas Green DAVIDE PIERPAOLO CHIAPUZZI – Genny Casarano CHIARA GIOVANNINI – Annalisa Durante IVAN MONESE – Giuseppe Letizia LINDA MORANDO – Prof. Ruoppolo BARBARA PICCOLI – Palmina Martinelli GIADA TRAVERSO – Rita Atria Riprese e montaggio – Enzo Ventriglia teatrodellajuta@gmail.com

 

Passi verso il 21 marzo – 4° puntata: Annalisa Durante

Proseguiamo con la pubblicazione dei video che ci accompagnano verso la giornata del  21 marzo, in cui Libera celebra la Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. L’iniziativa nasce dal dolore di una mamma che ha perso il figlio nella strage di Capaci e non sente pronunciare mai il suo nome. Un dolore che diventa insopportabile se alla vittima viene negato anche il diritto di essere ricordata con il proprio nome.
Dal 1996, ogni anno, una città diversa, un lungo elenco di nomi scandisce la memoria che si fa impegno quotidiano.

Il presidio di Libera “Domenico Petruzzelli” di Novi Ligure ha deciso di avvicinarsi alla data pubblicando sui social i video realizzati in collaborazione con il “teatro della Tuta” di Arquata Scrivia lo scorso anno.
Il progetto si chiama “Assenti senza giustificazione” con testi tratti dal libro di Rosario Esposito La Rossa (Edizioni EL – Einaudi Ragazzi). Riprese effettuate presso il Teatro Civico di Gavi (AL) Con la partecipazione degli allievi dei corsi di recitazione dell’Accademia della Juta Classi del Teatro della Juta e Teatro Civico di Gavi RAFFAELLO BASIGLIO – Nicholas Green DAVIDE PIERPAOLO CHIAPUZZI – Genny Casarano CHIARA GIOVANNINI – Annalisa Durante IVAN MONESE – Giuseppe Letizia LINDA MORANDO – Prof. Ruoppolo BARBARA PICCOLI – Palmina Martinelli GIADA TRAVERSO – Rita Atria Riprese e montaggio – Enzo Ventriglia teatrodellajuta@gmail.com

Passi verso il 21 marzo – 3° puntata: Genny Cesarano

Proseguiamo con la pubblicazione dei video che ci accompagnano verso la giornata del  21 marzo, in cui Libera celebra la Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. L’iniziativa nasce dal dolore di una mamma che ha perso il figlio nella strage di Capaci e non sente pronunciare mai il suo nome. Un dolore che diventa insopportabile se alla vittima viene negato anche il diritto di essere ricordata con il proprio nome.
Dal 1996, ogni anno, una città diversa, un lungo elenco di nomi scandisce la memoria che si fa impegno quotidiano.

Il presidio di Libera “Domenico Petruzzelli” di Novi Ligure ha deciso di avvicinarsi alla data pubblicando sui social i video realizzati in collaborazione con il “teatro della Tuta” di Arquata Scrivia lo scorso anno.
Il progetto si chiama “Assenti senza giustificazione” con testi tratti dal libro di Rosario Esposito La Rossa (Edizioni EL – Einaudi Ragazzi). Riprese effettuate presso il Teatro Civico di Gavi (AL) Con la partecipazione degli allievi dei corsi di recitazione dell’Accademia della Juta Classi del Teatro della Juta e Teatro Civico di Gavi RAFFAELLO BASIGLIO – Nicholas Green DAVIDE PIERPAOLO CHIAPUZZI – Genny Casarano CHIARA GIOVANNINI – Annalisa Durante IVAN MONESE – Giuseppe Letizia LINDA MORANDO – Prof. Ruoppolo BARBARA PICCOLI – Palmina Martinelli GIADA TRAVERSO – Rita Atria Riprese e montaggio – Enzo Ventriglia teatrodellajuta@gmail.com

Passi verso il 21 marzo – 2° puntata: Nicholas Green

Proseguiamo con la pubblicazione dei video che ci accompagnano verso la giornata del  21 marzo, in cui Libera celebra la Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. L’iniziativa nasce dal dolore di una mamma che ha perso il figlio nella strage di Capaci e non sente pronunciare mai il suo nome. Un dolore che diventa insopportabile se alla vittima viene negato anche il diritto di essere ricordata con il proprio nome.
Dal 1996, ogni anno, una città diversa, un lungo elenco di nomi scandisce la memoria che si fa impegno quotidiano.

Il presidio di Libera “Domenico Petruzzelli” di Novi Ligure ha deciso di avvicinarsi alla data pubblicando sui social i video realizzati in collaborazione con il “teatro della Tuta” di Arquata Scrivia lo scorso anno.
Il progetto si chiama “Assenti senza giustificazione” con testi tratti dal libro di Rosario Esposito La Rossa (Edizioni EL – Einaudi Ragazzi). Riprese effettuate presso il Teatro Civico di Gavi (AL) Con la partecipazione degli allievi dei corsi di recitazione dell’Accademia della Juta Classi del Teatro della Juta e Teatro Civico di Gavi RAFFAELLO BASIGLIO – Nicholas Green DAVIDE PIERPAOLO CHIAPUZZI – Genny Casarano CHIARA GIOVANNINI – Annalisa Durante IVAN MONESE – Giuseppe Letizia LINDA MORANDO – Prof. Ruoppolo BARBARA PICCOLI – Palmina Martinelli GIADA TRAVERSO – Rita Atria Riprese e montaggio – Enzo Ventriglia teatrodellajuta@gmail.com

Passi verso il 21 marzo con “Assenti senza giustificazione”

Ogni anno, il 21 marzo, primo giorno di primavera, Libera celebra la Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. L’iniziativa nasce dal dolore di una mamma che ha perso il figlio nella strage di Capaci e non sente pronunciare mai il suo nome. Un dolore che diventa insopportabile se alla vittima viene negato anche il diritto di essere ricordata con il proprio nome.
Dal 1996, ogni anno, una città diversa, un lungo elenco di nomi scandisce la memoria che si fa impegno quotidiano.

Il presidio di Libera “Domenico Petruzzelli” di Novi Ligure ha deciso di avvicinarsi alla data pubblicando sui social i video realizzati in collaborazione con il “teatro della Tuta” di Arquata Scrivia lo scorso anno.
Il progetto si chiama “Assenti senza giustificazione” con testi tratti dal libro di Rosario Esposito La Rossa (Edizioni EL – Einaudi Ragazzi). Riprese effettuate presso il Teatro Civico di Gavi (AL) Con la partecipazione degli allievi dei corsi di recitazione dell’Accademia della Juta Classi del Teatro della Juta e Teatro Civico di Gavi RAFFAELLO BASIGLIO – Nicholas Green DAVIDE PIERPAOLO CHIAPUZZI – Genny Casarano CHIARA GIOVANNINI – Annalisa Durante IVAN MONESE – Giuseppe Letizia LINDA MORANDO – Prof. Ruoppolo BARBARA PICCOLI – Palmina Martinelli GIADA TRAVERSO – Rita Atria Riprese e montaggio – Enzo Ventriglia teatrodellajuta@gmail.com

Ecco il primo video.

Un laboratorio per progettare il riutilizzo dei beni confiscati

Dopo Torino, la provincia di Alessandria è quella che conta la presenza del maggior numero di beni confiscati alla criminalità nel suo territorio. Il tema del riutilizzo dei beni confiscati è, e sarà sempre di più, un tema fondamentale per gli enti locali e per il tessuto associazionistico provinciale. Per questo l’associaizone Parsifal, che da tempo gestisce Cascina Saetta, il primo bene riutilizzato nella nostra provincia, ha organizzato un laboratorio di progettazione collaborativa.

Il corso si svolgerà sabato 11 dicembre presso la sala consiliare del comune di Bosco Marengo, in orario 10.45 – 12.30.

Il laboratorio è aperto a tutte e tutti gli appartenenti alle reti associative. La proposta di laboratorio nasce dall’esperienza fatta da Augusta Cavigliasso (curatrice del progetto) relativa al percorso di formazione per tutor di progettazione partecipata e democrazia deliberativa, insieme ad un gruppo di operatori volontari di servizio civile del Comune di Alessandria. Con l’aiuto di un Canvas model, strumento di progettazione collaborativa, sono state elaborate alcune suggestioni molto interessanti sull’utilizzo dei beni confiscati e in generale per i beni comuni. Durante l’incontro, i giovani operatori volontari illustreranno i contenuti del canvas. L’obiettivo è la condivisione, nell’ottica di un lavoro di rete che consenta di dare voce a tutti e tutte, sul tema della restituzione e gestione dei beni. Questo momento sarà un utile confronto per progettare insieme alle associazioni e agli enti locali.

Per partecipare alla mattinata è necessario essere in possesso di green pass e iscriversi utilizzando questo link, anche da smartphone: https://form.jotform.com/213253567748363

abstract:
Cosa: laboratorio di progettazione collaborativa
Dove: sala consiliare del Comune di Bosco Marengo, Via San Pio 5.
Quando: sabato 11 dicembre 2021 ore 10.45-12.30
organizzatore: Associazione APS Parcival
referente: Augusta Cavigliasso
Info line: 335 1984355

Assemblea provinciale di Libera, rinnovate le cariche

Si è svolta sabato 20 novembre presso la Casa di Quartiere di Alessandria l’assemblea provinciale di Libera, la rete di associazioni antimafia fondata da Don Ciotti.

Numerosa la partecipazione da parte degli aderenti all’associazione e da parte dei referenti delle altre associazioni presenti nel territorio.

All’assemblea ha partecipato Maria Josè Fava, referente regionale di Libera. La coordinatrice provinciale Paola Sultana ha relazionato sullo “stato di salute” di Libera a livello provinciale, e all’impegno per i prossimi mesi. Tra i punti più importati la lotta al gioco d’azzardo, dopo la nuova liberalizzazione voluta dalla giunta regionale, il monitoraggio dei numerosi beni sequestrati alla criminalità organizzata in provincia, la formazione sui temi della responsabilità sociale, il monitoraggio dei fondi del Pnrr. “Attenzione: quando arrivano i soldi, arriva la mafia”, ha detto Maria Josè Fava.

L’assemblea ha confermato il coordinamento di Paola Sultana, che sarà ora affiancata in questo ruolo da Fabio Lenti, il giovanissimo (18 anni) fondatore del presidio studentesco presso la scuola Saluzzo Plana di Alessandria.

Rinnovata anche la segreteria provinciale e affidati i compiti all’interno della struttura provinciale. Augusta Cavigliasso e Valentina Avvento si occuperanno dei rapporti con la scuola e la formazione, Carlo Piccinini e Rosangela Conte dei beni confiscati, Andrea Vignoli e Giulia Vuillermoz della comunicazione, Anna Bisio del tesseramento.